Autorevolezza

Ho recentemente letto un articolo sul New York Times il cui titolo era: “Global xenophobia folows virus”.

Il tema dell’articolo riguarda la diffusione del virus 2019-nCoV, altrimenti detto Coronavirus sulle maggiori testate, ed il conseguente aumento di episodi di intolleranza nei riguardi di cittadini Cinesi. Fenomeno che sembra essere globale e non circoscritto alla prossimità con il luogo in cui l’epidemia si è manifestata.

Come sempre evito il giudizio sugli episodi di intolleranza perché, davvero, credo che si commentino da sè.

In realtà mi ha colpito molto un passaggio in quell’articolo:

Facebook said it was removing “content with false claims or conspiracy theories that have been flagged” by the authorities, and Twitter made changes to prioritize search results from reputable health organizations.

E’ ben evidente che la direzione è giusta ma credo che ci siano un paio di punti che lasciano delle zone grigie:

  • “flagged by the authorities…”. Sembrerebbe una decisione del tutto sana. Il problema che vedo è che qualsiasi notizia, o teoria, può essere marcata come falsa dalle autorità. Autorità che potrebbero avere tutto l’interesse a sotterrare storie, o teorie, che potrebbero rivelarsi vere. Questo rischio è ancora più grande in quei paesi in cui l’autorità non si è mai distinta come campione di democrazia.
  • “reputable health organizations”. Anche questo aspetto mi lascia molti dubbi. Che definisce l’autorevolezza di una istituzione e secondo quali parametri?
  • Infine non è chiaro come avvenga questo processo. E’ delegato ad un algoritmo o ci sono degli essere umani che prendono decisioni consapevoli. Se fossero degli essere umani ci sarebbe da capire quale competenza possano avere queste persone nel giudcare notizie relative ad una emergenza sanitaria. Se, invece, fosse un algoritmo a scegliere bisognere potere sapere come questo algoritmo è stato prima progettato e poi istruito.

La sostanza è che sia Facebook che Twitter sono aziende private e quindi fuori da qualsiasi controllo che non quello del corpus di leggi esistenti nel paese in cui sono incorporate.

L’ultima nota riguarda il tipo di controllo che questo genere di piattaforme con una audience massiva deve mettere in atto rispetto al contenuto che ospitano. Questo controllo si sta dimostrando sempre più complesso e difficile da gestire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *