Idee

Come ogni Domenica arrivo in edicola e compro l’edizione de Il Sole 24 Ore.

Arrivo a casa e, complice uno splendido sole ed una fantastica arietta, mi metto in giardino a leggere. Numero interessante. Ci sono diverse cose che mi colpiscono.

La prima è una frase di Giulio Giorello, filosofo:

Il grande principio e l’assoluta ed essenziale importanza dello sviluppo umano nella sua più ricca diversità… per l’uomo e per la società, di una larga varietà di caratteri e di una completa libertà della natura umana di espandersi in direzioni innumerevoli e contrastanti.

Saggio sui limiti dell’attività dello stato – Giulio Giorello

Passo ad Internazionale e, come se i due pensieri si fossero incontrati leggo questo passo di John Petts, artista:

Un’idea non esiste fino a quando non la metti in pratica. Il pensiero non ha nessun significato se non è seguito da una azione concreta.

John Petts – Artista

In particolare queste ultime parole mi riportano alla mente una fantastica presentazione di Ron Finley che potrete trovare qui.

In particolare questo passaggio:

So basically, if you want to meet with me, if you want to meet, don’t call me if you want to sit around in cushy chairs and have meetings where you talk about doing some shit. If you want to meet with me, come to the garden with your shovel so we can plant some shit. 

Ron Finley – TED Talk

Questi tre passaggi sono il centro delle mie convinzioni odierne e la base su cui regolo la mia attività personale e professionale.

Perché il tutto sia completo ne manca una, fondamentale: le idee devono circolare il più possibile. Non dobbiamo esserne gelosi. Questo proprio per rispettare quanto scrive John Petts. Magari non sarò io a portare a realizzare il contenuto di un’idea ma, se la faccio circolare, è possibile che qualcun altro la sposi e la faccia diventare una realtà.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments