Il mio cane ha capito tutto…

Come del resto, immagino, tutti i cani su questa terra.

Credo che tutti spendiamo una grande quantità di tempo alla ricerca della felicità. Altrettanto vero che non può esistere una definizione unica di felicità. Io credo che esista una felicità per ogni singola persona e che non si possano uniformare le varie definizioni in un unico concetto.

In queste settimane mi ritrovo ad osservare il mio cane con grande interesse perché, secondo me, lui ha davvero capito tutto in relazione alla sua specifica felicità.

Direi che per Buzz, questo è il nome del mio cane, la felicità si riassume in un semplice insieme di concetti:

  • La sua massima aspirazione è uscire all’aria aperta ed esplorare con grande attenzione ogni angolo che trova lungo il suo percorso. Buzz preferisce quindi stare all’aria aperta piuttosto che rinchiuso tra quattro mura.
  • Nelle sue esplorazione gioisce delle cose più semplici. Inseguire una farfalla, giocare con un ramo che ha trovato per terra, farsi distrarre dalle biciclette che passano. Tutto è un gioco e Buzz è in grado di trasformare in un gioco fantastico qualsiasi cosa trovi lungo il suo cammino. Notevole il fatto che nessuna di queste cose si trova in un negozio. Tutto è a portata di mano e, sopratutto, gratis.
  • Buzz è sempre felicissimo di rivedere le persone che ama e non perde mai occasione di dimostrarlo.
  • A Buzz piace incontrare le persone ed ogni volta che ne incontra una viene pervaso da una eccitazione e da una curiosità fuori dal comune. Buzz non fa nessun distinguo. Per lui tutte le persone sono interessanti ed hanno qualcosa di interessante da esplorare.
  • Il mio cane è in grado di dormire ovunque ed in qualsiasi posizione senza preoccuparsi del luogo in cui si trova.
  • Buzz ha più bisogno di relazioni che di cose materiali. E’ felice con i suoi tre pasti al giorno e li consuma con voracità per dedicarsi, poi, a qualcuna delle attività di cui sopra.
  • Buzz quando è stufo molla tutto e tutti e si mette a dormire. Non si sente costretto a nulla e non lo si può costringere a nulla.
  • Buzz vive intensamente ogni momento della sua giornata. Non esistono spazi vuoti ma tutti sono pieni di ciò che gli piace fare.

Ora, ditemi voi se tutto questo non si avvicina molto alla felicità. Per quanto attiene la mia definizione di felicità questo sarebbe proprio il massimo cui potrei aspirare.

Sì, Buzz ha capito tutto.


Shameless self promotion ahead…

Nel caso non ve ne foste accorti qui in giro c’è anche un podcast con il quale potrete intrattenervi.

Quello di seguito è l’ultimo episodio.

Qui, invece tutti gli episodi pubblicati sino ad ora: Parole Sparse – Il Podcast


0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments