Scrivere, veloce!

Photo by Pedro Costa on Unsplash

Sin da quando ho iniziato ad utilizzare la tastiera di un personal computer, e parliamo oramai di decine di anni fa, ho cercato di utilizzare la tastiera senza guardarla ed utilizzando tutte le dieci dita che mi sono state date in dotazione.

Il risultato di questo è che sono sempre stato piuttosto veloce sulla tastiera.

Grazie, o accidenti, all’algoritmo di raccomandazione di YouTube mi sono imbattuto nel magico mondo delle tastiere meccaniche. Alla mia veneranda età non dovrei più stupirmi di niente ma in questo caso sono rimasto colpito dal fatto che esistono dei canali su YouTube dedicati esclusivamente a questo tema.

Il livello dei pipponi che vi si trovano raggiungono livelli inimmaginabili. Se volete sapere la qualunque sulle tastiere meccaniche immergetevi in questo magico mondo e ne rimarrete stupefatti.

Scoprirete che esistono decine di opzioni che riguardano la meccanica dei tasti, che i tasti possono essere lubrificati e che gli spacer sono un elemento “fondamentale” per la qualità di una tastiera meccanica. Un capitolo a parte è dedicato al suono che una tastiera produce quando viene utilizzata e per questo motivo vi verrà insegnato che foderare il case della tastiera produrrà un suono più piacevole e meno meccanico. Vi verrà proposto di utilizzare materiali fonoassorbenti, polistirolo e, non ci crederete, anche Play-Doh. Tutto questo per non parlare dei materiali di cui sono fatti i tasti stessi. Insomma, un universo parallelo abitato da veri impallinati del genere.

Il mondo delle tastiere meccaniche non ha limiti di prezzo superiori. E’ possibile spendere migliaia di euro per avere la tastiera “perfetta”.

Da sempre sono alla ricerca di una tastiera meccanica per il mio Mac che siede in studio. Provenendo dalla vecchia guardia io ho sempre rimpianto la tastiera meccanica dei terminali VT220. Sì. sono così vecchio.

Per questo mi sono messo alla ricerca della tastiera meccanica per il mio Mac con la decisa intenzione di non lasciare il mio rene destro per averla sulla mia scrivania.

A questo punto scopri che le tastiere per Mac non sono poi così diffuse e che la maggior parte delle tastiere meccaniche hanno un layout US, molto poche hanno un layout ISO ed ancora meno hanno un layout ISO italiano.

Alla fine ci sono sostanzialmente due produttori: Varmilo e WASD che ti permettono di avere una tastiera per Mac con layout ISO-IT. Ho deciso di acquistarne una da WASD.

Processo di customizzazione semplice e relativamente intuitivo. Unica pecca è il fatto che utilizzano USPS per la spedizione e ci va quasi un mesetto per avere la tastiera sulla vostra scrivania.

Ok, ma perché?

Come ho già detto il primo fattore è la nostalgia. Quel feeling meccanico a me manca moltissimo e la Magic Keyboard ha di fatto molto poco di magico nonostante non sia affatto male.

Il secondo fattore è che mi sono impallinato con la velocità di scrittura. Ho pensato che se riuscissi a scrivere ancora più velocemente di quanto non faccia adesso riuscirei a guadagnare tempo prezioso da un lato e trascrivere il mio pensiero in maniera molto più diretta dall’altro.

A questo punto era necessario capire il punto di partenza e, ovviamente, ci sono dei siti web dedicati per poterlo fare. I due che oramai frequento con una certa assiduità sono 10fastfingers e monkeytype con una leggera propensione per il secondo negli ultimi tempi.

Faccio qualche test e scopro che la mia velocità si aggira sulle 80 parole al minuto. Wikipedia sostiene che la media mondiale sia nell’intorno delle 45 parole al minuto. Tutto sommato mica male come punto di partenza. Decido comunque di cercare di migliorare e mi pongo come obiettivo un miglioramento del 50%, ovvero 120 parole al minuto. Le sfide facili non mi sono mai piaciute.

Scopro immediatamente che non è affatto facile. Ho cominciato a fare qualche esercizio intorno alla metà di Dicembre ed ora che siamo quasi alla metà di Gennaio riesco ad ottenere in maniera consistente 100 parole al minuto. Diciamo che sono a metà strada.

Nel frattempo la nuova tastiera è arrivata ed è una vera meraviglia. Ho guadagnato 4/5 parole al minuto semplicemente usando la nuova tastiera con la quale mi trovo maggiormente a mio agio per non parlare del magico click clack che mi mancava tantissimo. Faccio un casino inenarrabile ma qui al massimo posso dare fastidio a Buzz che non se ne cura affatto.

Sempre usando come riferimento Wikipedia scopro che il flusso del pensiero in genere si muove a 130 parole al minuto e quello dovrebbe essere l’obiettivo da raggiungere.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments