Cannoli siciliani

Photo by Louis Hansel on Unsplash

Nei giorni scorsi ho lasciato il lago per spendere qualche giorno in Veneto. Quasi ogni mattina andavo a bere un caffè in un centro commerciale prima di mettermi al lavoro.

Un centro commerciale come tanti sebbene non densamente frequentato.

Mentre facevo due passi ho notato un banchetto temporaneo che vendeva specialità siciliane. Sughi, olive, olio e, non ultimi, dei cannoli siciliani che facevano aumentare la mia glicemia solo a guardarli.

La mia dieta, ed il mio profilo, mi hanno suggerito di starne alla larga.

Dietro il banco un uomo ed una donna, tra i trenta ed i quaranta, che si occupavano della vendita dei prodotti esposti.

Mi è capitato di ripassare nello stesso centro commerciale intorno all’ora di pranzo. Avevo bisogno dell’ennesimo caricabatterie per l’iPhone. Avviandomi verso il negozio sono ripassato davanti al banchetto.

Quelli che immagino essere i proprietari stavano seduti dietro il banco principale e si stavano gustando alcune delle specialità esposte.

In quel momento ho pensato che non poteva esistere migliore pubblicità per il proprio prodotto che mangiare quanto esposto.

Mi sono fermato qualche minuto ad osservarli. Quello che volevo capire e se fosse un pranzo di opportunità o altro. Dopo un paio di minuti mi sono proprio convinto del fatto che stavano proprio godendo di quel cibo.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments