Hiatus

blue and white logo guessing game
Photo by Brett Jordan on Unsplash

Qualche giorno addietro ho fatto un logoff da Facebook, Twitter ed Instagram da tutti i browser che uso. Allo stesso tempo ho rimosso tutte le relative applicazioni dal mio smartphone. In realtà avevo da tempo disabilitato tutte le notifiche di quello applicazioni ma questo è il passo finale.

Nessuno di questi Social Network mi stava restituendo alcun valore reale. Di fatto stavo concedendo informazioni personali e porzioni del mio tempo, pur non postando più attivamente, senza ricavarne alcun vantaggio.

Il rapporto segnale/rumore è diventato veramente bassissimo negli ultimi tempi e la consultazione non faceva altro che farmi perdere speranza per il futuro dell’umanità.

Per questa ragione chiudo qui.

E’ probabile che mi perderò qualche bella notizia proveniente da persone che seguivo e che mi sono più o meno vicine. Vero è che quelle a cui tengo davvero mi faranno avere loro notizie a prescindere dalla mia presenza sui Social Networks e sarà vero anche il contrario.

Oramai è qualche giorno che non ho più accesso a questo flusso di informazioni e ammetto che non ne sento affatto la mancanza. Nemmeno un pochino di crisi di astinenza a dire il vero.

La mia dieta informativa principale continua ad essere l’insieme dei miei feed RSS e con un continuo lavoro di cesello continuo ad esserne grandemente soddisfatto.

Continuerò a tenere gli account attivi giusto per presidiare e preservare la presenza del mio nome su quei sistemi, ma niente di più.

Sapete dove trovarmi, e se non lo sapete è probabile che io non desideri farvelo sapere.

Baci!


Shameless self promotion ahead…

Nel caso non ve ne foste accorti qui in giro c’è anche un podcast con il quale potrete intrattenervi.

Quello di seguito è l’ultimo episodio.

Qui, invece tutti gli episodi pubblicati sino ad ora: Parole Sparse – Il Podcast


0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Claudio

Bhe ti troviamo qua, no?
Ciao Alessandro, buona scrittura.