Toccarla piano…

black and silver microphone with white background
Photo by Jukka Aalho on Unsplash

Sono un lettore del blog Scripting News di Dave Winer sin dal momento in cui ho scoperto l’esistenza dei feed RSS. Il suo contributo alla diffusione dei podcast con l’aggiunta dell’elemento enclosure alle specifiche RSS 0.92 ha dato un impulso fondamentale.

Per questo motivo, ed assolutamente a ragione se la prende con Spotify, e tutti i simili, che spacciano show radiofonici sulla loro piattaforma come dei podcast.

Mi trovo perfettamente d’accordo. Non sono podcast, sono altro. Nemmeno tecnicamente sono podcast.

In effetti egli scrive:

Podcasting was created so everyone can make media. It was designed, deliberately, without gatekeepers. To have a podcast, you have to have a public RSS feed with enclosures. That’s why you hear at the end of podcasts

Dave Winer – Blog

ancora:

There’s nothing wrong with Spotify offering proprietary radio shows. Just don’t call them podcasts. Same goes for Audible and all the other companies who think open networks don’t matter.

e la cosa più diretta:

That’s why when Spotify calls what Joe Rogan does a “podcast” it’s an insult to all the people who worked so hard to make podcasting the huge juggernaut it is today. They should be crucified and burned at the stake for being total corporate assholes.

Diciamo che questo stile mi piace. Mi piace perché, in fondo, è un pò anche il mio e mi compiace rilevare che non sono il solo a farne uno uso pubblico.

Se non lo posso ascoltare dove meglio credo non è un podcast. Niente di più vero. Quella era la potenza dei feed RSS. Completamente agnostici rispetto a qualsiasi menata aziendale ed alla portata di chiunque. Persino mia.

Uno show radiofonico che potrebbe anche essere assimilato ad un podcast per la natura del media ma che viene reso disponibile su una sola piattaforma non è un podcast. E’ un prodotto editoriale che ha tutta la dignità di esistere e proliferare ma non è un podcast.

Come sempre, le parole sono importanti.


Shameless self promotion ahead…

Nel caso non ve ne foste accorti qui in giro c’è anche un podcast con il quale potrete intrattenervi.

Quello di seguito è l’ultimo episodio.

Qui, invece tutti gli episodi pubblicati sino ad ora: Parole Sparse – Il Podcast


0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments