Dormire sugli allori

green-leafed plant
Photo by okeykat on Unsplash

Con un tempismo assolutamente preciso mi capita di leggere un pezzo dell’Harvard Business Review, non il Corriere dei Piccoli, che lodava l’approccio Italiano alla lotta della pandemia. Il pezzo è datato 20 Marzo 2020 e lo potete legger qui: Lessons from Italy’s Response to Coronavirus

Rileggerlo oggi fa venire le lacrime agli occhi.

Tutti i punti che caratterizzavano l’approccio Italiano sono oggi completamente sconfessati.

Abbiamo dormito sugli allori delle buone notizie frutto di quel primo approccio che, sebbene perfettebile, aveva dato i suoi frutti.

A volte penso che sia stato frutto del fattore C piuttosto che di vera e propria competenza.

Quello che si legge in questi giorni, provvedimenti compresi, è imbarazzante e pericoloso negli scenari che si prospettano.

Niente di quello che è stato scritto in quell’articolo è vero. Non esiste un piano e sono stati spreacti mesi non facendo nulla e non preparandosi a nulla. I numeri di Aprile e Maggio ci hanno fatto dormire sugli allori.

Credo che tutti abbiamo pensato: passata la festa, gabbato lo santo.

Purtroppo la festa era molto più lunga di quello che avevamo immaginato.

Ho il grandissimo timore che Novembra sarà un mese terribile.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments