Scegliere un libro

Per le mie letture è molto difficile che mi affidi alla pubblicità sulla quale, in qualche occasione, mi capita di incespicare. Non sono nemmeno influenzato dalle partecipazioni ai vari premi letterari.

Lo stesso dicasi per le recensioni. E’ molto difficile che io compri un libro, o decida di non comprarlo, dopo avere letto una recensione. In realtà evito assolutamente di leggere le recensioni. Personalmente non le trovo utili in materia di letture.

Ho pensato alle ragione di questo e poi mi sono imbattuto in una risposta di Jonathan Bazzi ad una persona che, tramite un messaggio diretto, ha espresso il suo giudizio negativo sul suo libro.

Jonathan risponde così:

Sai, i libri diventano cose diverse ogni volta che incontrano un lettore. Evidentemente le cose che cerchi tu sono altrove. Moltissime persone lo hanno amato, profondamente, intimamente. Va bene così.

Credo che questo sia il nucleo della questione. Un libro in fondo ti sceglie ed il fatto che ti piaccia o meno dipende dalla condizione del momento in cui ti trova.

Cose che mi piacquero alla follia anni indietro ora sono per me del tutto insignificanti.

Per questo bisognerebbe stare lontani dalle recensioni e dalla pubblicità.

Mi fido di più del consiglio delle, poche, persone che stimo. Se hanno letto qualcosa che li ha colpiti è molto probabile che colpirà anche me. Semplice.

Il resto, davvero, sono solo chiacchiere.

La risposta di Jonathan dice tutto: va bene così.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments