In queste settimane di assenza questa baracca mi è molto mancata. Era oramai diventata un appuntamento fisso ed immancabile di ogni mia giornata.

Nonostante questo, come ho scritto, ho cercato il più possibile di stare lontano da qualsiasi cosa avesse a che fare con dei pixel e mi sono goduto il momento.

La compagnia dei miei figli in primo luogo. Interminabili chiacchierate e grandissime risate con il solito contorno dell’incidente che non manca mai nelle nostre vacanze. La compagnia degli amici che anche se sono lontani sono una presenza importante e che vale la pena coltivare ogni volta che nei hai occasione.

La bellezza dei luoghi che ho visitato. In questo caso l’Abruzzo che è stata una incredibile scoperta grazie, sopratutto, alle guide locali che ci hanno accompagnato durante la nostra permanenza.

La non cura assoluta di barba, capelli, vestiario e affini. Sono oramai del tutto simile a Tom Hanks protagonista di Cast Away ma va bene così. Credo che manterrò questo look per qualche tempo a venire. Tutto sommato non mi dispiace.

La sospensione temporanea di qualsiasi tipo di dieta che mi ha permesso di scoprire una cucina locale incredibilmente buona e altrettanto calorica.

Il convivere con la presenza del Covid che certamente ha modificato le abitudine e che non ha mai smesso di seguirci con la sua ombra. Non credo di essermi mai lavato così tanto le mani come in queste due settimane. Ho notato qualche comportamento non proprio corretto a riguardo ma me ne sono tenuto alla larga e spero di essere tornato a casa tutto intero.

Lo spazio per pensare e per riequilibrare un paio di cose che stavano affollando la mia mente di recente. Ora mi sembra tutto molto più chiaro e sono pronto a recuperare quel poco di tempo che ho perso.

La più grande conquista di queste vacanze è stata quella di riuscire ad essere sempre presente e consapevole del momento che stavo vivendo. L’assenza di uno schermo a fare da intermediario ha molto semplificato le cose ed è certamente una lezione imparata.

Il pensiero sempre presente di una fine dell’anno che non sarà semplice ma che avrà a disposizione tutte le mie energie affinché, ancora una volta, si riesca a portare la nave in porto senza subire troppi danni dal mare in tempesta.

Sono tornato con un sacco di appunti cartacei e con una grande quantità di idee che adesso vorrei mettere in fila e realizzare.

E come vedete, da oggi la baracca riapre. Sempre per i suoi due lettori che spero continueranno a farsi vedere come prima.

Photo by Richard Balog on Unsplash