Uno strano fenomeno si sta manifestando in prossimità dei magazzini di Amazon e i negozi Whole Foods a Chicago. Ci sono dei telefoni cellulari che sono appesi ai rami degli alberi che crescono in prossimità di queste due entità.

A quanto pare si tratta di telefoni cellulari di persone che fanno consegne a domicilio per conto di Amazon e Whole Foods. Sì. ma perché appesi agli alberi? Alla fine la risposta è semplice. Gli algoritmi di Amazon tendono ad ottimizzare la consegna dei prodotti in modo che questa sia la più veloce possibile. Avere il telefono in prossimità dei magazzini inganna l’algoritmo offrendo un vantaggio competitivo rispetto al resto degli operatori.

Un caso in cui l’algoritmo viene sconfitto dall’essere umano.

Questa cosa tutto sommato è una cosa positiva. Sembrerebbe che gli essere umani siano ancora un passo avanti rispetto alle macchine ed agli algoritmi che le governano.

Nonostante questo c’è un elemento che dovrebbe farci riflettere. Questi operatori non hanno un regolare contratto con Amazon ma si tratta di operatori che si muovono in quella che si chiama gig economy. Sostanzialmente non vieni pagato con del denaro per offrire il tuo lavoro durante un arco di tempo definito ma viene pagato una certa quantità di denaro per ogni singola operazione che compi, in questo caso la consegna di un prodotto.

Se nel mercato c’è sovrabbondanza di richiesta di lavoro ed allo stesso tempo l’economia non offre soluzioni migliori si scatena una guerra senza confini per ottenere il maggior numero di ingaggi possibili. Questo è quello che si crede stia accadendo a Chicago e si tratta di una cosa ben triste. E’ abbastanza evidente che ci sia una concorrenza feroce.

E’ chiaro che questo è un tema che andrebbe affrontato da Amazon e da Whole Foods perché non mette tutti i lavoratori in una posizione competitiva equa. Sembra che nessuno dei due giganti stia attivamente facendo qualcosa a riguardo. Comprensibile, sebbene riprovevole. In fondo questo trucco non ha impatto sul loro modello di business. L’esigenza primaria che essi devono indirizzare è quella della consegna del prodotto ed è evidente che questa viene soddisfatta.

Io penso che qualsiasi modello di business e qualsiasi tecnologia che si ribalta sulla vita delle persone dovrebbe essere sottoposta ad una decisa critica morale ed etica. In questo modo si stanno scatenando una quantità enorme di guerre tra persone in difficoltà che spesso non hanno la massa critica per ribellarsi contro il sopruso che stanno subendo.

E, per la cronaca, ecco un altro pessimo esempio di gig economy: The gig economy has come for eviction enforcement.

Fate un pochino voi…

Dovremmo pensarci.

Photo by Wicked Monday on Unsplash

P.S. Non sono contrario a prescindere alla gig economy.