Imparare a dimenticare

Con questa fluente chioma di capelli bianchi che mi ritrovo posso dire con certezza che il traguardo più soddisfacente che ho raggiunto personalmente sia la capacità di dimenticare, e di dimenticare in fretta.

Non ho grossi rimpianti rispetto al passato. In fin dei conti sono sempre stato in grado di fare quello che volevo, spesso pagandone le conseguenze ma molto raramente scendendo a compromessi che mi fosse impossibile tollerare.

In tutto questo percorso la capacità di dimenticare, ed in fondo perdonare, è fondamentale.

Inutile vivere nel rimpianto di quello che avrebbe potuto essere o di quello che era.

Non si vive nel passato e non si vive del passato. In particolare non si vive nemmeno verso il futuro se non in una benefica tensione verso il miglioramento.

Si vive nel presente, ed il presente è puntuale. E’ fatto di istanti dei quali devi avere assoluta consapevolezza. Questa, credo, sia la strada per una esistenza felice o, se non altro, la migliore approssimazione possibile per una esistenza felice.

Albert Camus scriveva:

Che cosa è la felicità se non in sincero accordo tra un uomo e la vita che conduce?

Ecco, sta tutto qui.

Quell’accordo non lo trovi se non sei in grado di dimenticare e perdonare.

Photo credits:

Photo by Tj Holowaychuk on Unsplash

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments