Io corro la mattina

Da più di un anno a questa parte la mia sveglia suona alle cinque del mattino. Oramai non suona nemmeno più perché generalmente mi sveglio da solo prima che questa suoni.

Il mio sistema di home automation mi fa trovare il caffè pronto non appena scendo in cucina e, dopo averlo bevuto, mi metto pantaloncini, maglietta e scarpe e vado a correre i miei soliti sei chilometri lungo la riva del lago.

Lo ho fatto anche questa mattina. L’aria era pungente ed il sole non era ancora sorto da dietro le montagne davanti a casa mia. Le acque del lago sono tranquille, in cielo non c’è una nuvola e sono circondato da un silenzio assordante.

Mi metto le cuffie e faccio partire uno dei miei podcast preferiti. Generalmente non mi piace moltissimo correre con la musica. Preferisco ascoltare i podcast che mi interessano immergendomi in essi e nel ritmo della corsa.

Mi piace correre guardandomi intorno ed ogni mattina scopro qualche particolare nuovo del tragitto che usualmente faccio. Un particolare di una finestra, il decoro di una ringhiera, la fioritura di una pianta quando è stagione.

In fondo ogni corsa è una scoperta continua di qualcosa di nuovo. Una attenzione ai particolari ed al fatto che tutto cambia, giorno dopo giorno.

πάντα ῥεῖ diceva Platone citando, probabilmente, Eraclito.

E’ vero. Quella è la natura di tutte le cose e ogni mattina con questa corsa me ne rendo perfettamente conto e mi rincuoro. Tutto è passeggero, niente è per sempre.

Corro sentendo l’aria fresca sul volto e non ho bisogno di esagerare. Ho il mio ritmo e la mia distanza. Non ho intenzione di correre per migliorare i miei tempi o prepararmi per chissà quale gara. Voglio solo godermi il momento.

Pubblico raramente cose sulla mia corsa. Non mi interessa fare show off o mostrare quanto sono stato bravo nel fare i miei sei chilometri. Non che abbia nulla in contrario verso chi lo fa. Ognuno ha le sue motivazioni ed io le rispetto.

A me interessa solo farlo. Ogni mattina.

Rientrare a casa e buttarmi sotto la doccia pronto per affrontare la giornata consapevole del fatto di avere già portato a compimento qualcosa di compiuto e di fisico.

Questa corsa mattutina mi prepara alla giornata e la rende, in un certo qual modo, più semplice da affrontare.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments