La psicopatia dei numeri

Andiamo a legger la definizione di psicopatia:

La psicopatia è un disturbo mentale caratterizzato da comportamento antisociale, deficit di empatia e di rimorso, emozioni nascoste, egocentrismo e inganno.

Wikipedia

Semplifico il tema utilizzando Wikipedia, sebbene sia perfettamente conscio della sua complessità.

Iera sera leggevo i dati riguardanti la situazione della diffusione del virus. L’oramai solita conta dei nuovi contagiati, dei guariti, delle persone in terapia intensiva e, purtroppo, di coloro che hanno perso la vita.

Numero che sembrerebbero essere in decrescita.

Tra me e me pensavo: dai, forse le cose stanno per andare meglio. Non sono riuscito a trattenere un sorriso.

In quello stesso momento mi ricade l’occhio sul numero delle persone decedute. Più di 450 persone. In sole 24 ore. Non il numero più alto che si sia mai letto ma comunque molto alto.

Il sorriso sul mio volto si spegne istantaneamente e, sinceramente, provo un pò di vergogna. Sono più di 450 esseri umani deceduti in 24 ore. Se facciamo i conti si tratta di una persona ogni 3,2 minuti. Una follia.

I numeri sono psicopatici perché, ovviamente, sono privi di empatia e di emozioni.

Quel numero non ti dice che sono morti più di 450 esseri umani con una famiglia, probabilmente dei figli e degli amici. Sono persone. Sono persone che non ci sono più.

A me i numeri piacciono, e piacciono tanto. I numeri raccontano delle storie che quelle emozioni le hanno attaccate. Se li leggi in maniera asettica non hai capito nulla.

Non sorrido più, e mi invade una grande tristezza.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments